IX/2019

Le associazioni di Rovato e i tantissimi nostri cittadini e cittadine che le compongono hanno colorato il mese di settembre. Tante le iniziative che li hanno visti protagonisti: occasioni perfette per dare finalmente spazio e lustro a chi, ogni giorno, dedica il proprio tempo, le proprie energie e anche le proprie professionalità a disposizione di chi è più in difficoltà. Dalla festa delle Associazioni, con quattro giornate, fino alla domenica del Manzo all’Olio e allo Sbarazzo, passando poi dalle visite guidate a scoprire le bellezze della nostra Rovato. E’ davvero bello vedere tante e tanti rovatesi in prima fila per il proprio paese, per farlo bello, unito, solidale. E quindi anche sicuro. Le associazioni esistono aldilà delle Amministrazioni che si succedono e succederanno, sono le vene e le arterie in cui scorre il sangue della nostra comunità. Spesso non ce ne accorgiamo, o non lo facciamo abbastanza, ma sono davvero pochi i paesi e le cittadine della dimensione della nostra Rovato che possono vantare un tessuto sociale così forte e capace di abbracciare molte istanze differenti: dai bambini agli ammalati, dagli anziani alle persone che hanno, per mille motivi diversi, delle fragilità. Il loro deve essere un esempio e uno sprone per tutti i rovatesi. Perché i bisogni dei cittadini sono sempre di più, e anche il numero di volontarie e volontari non può che aumentare.