Archivi categoria: Articoli Il Leone

II / 2020

Non lasciare indietro nessuno. Deve essere questa la nostra stella polare nei mesi che si aprono, quelli di una, seppur timida, timidissima, ripresa della vita con la “nuova” normalità concessaci dal Covid19. La terribile primavera che ci lasciamo alle spalle ha un lascito, fatto di solitudine, imposta a tanti rovatesi e tante famiglie, che ora si trovano alle prese con difficoltà sempre più maggiori.

Famiglie che hanno perso educatori, contatti con la scuola, oppure il prezioso lavoro di assistenti sociali, centri diurni per gli anziani, interventi per i diversamente abili e tanto altro ancora. Quello che conta è quello che facciamo adesso, e che faremo nel prossimo futuro.

La politica, la società, la cittadinanza non può girare la testa dall’altra parte. Tutte le risorse economiche amministrative devono andare in questa direzione, per cercare di arginare una possibile, pericolosa deriva, con volontà, intelligenza e risorse.

Non basta quello che si faceva prima, dove avevamo raggiunto un discreto equilibrio. Ora si deve fare di più perché ci viene chiesto di più. Nelle differenze, che pure ci sono e ci devono essere, la direzione di marcia deve essere comune.

Realtà politiche, associazioni, volontari e cittadini devono camminare insieme con proposte e azioni finalizzate ad aiutare, sostenere e proteggere i più fragili.

I / 2020

Siamo ormai gli ultimi appuntamenti di questo filo diretto tra Rovato Civica e donne e uomini della nostra comunità, viste le elezioni comunali alle porte (probabilmente maggio). Ritengo che sia nostro diritto, e dovere, concentrarci sulle idee per il presente e il futuro di Rovato, partendo quindi dai programmi delle varie forze politiche. Aldilà dei…copia e incolla, con pezzi di propaganda presi qui e là, invito tutti ad approfondire le proposte che nelle prossime settimane, anche se timidamente, le varie forze politiche e civiche metteranno in campo, e poi a confrontarli con la credibilità delle persone che dovrebbero portarle avanti. In particolare, concentriamoci su quanto si intende fare per i giovani. Su questo Rovato ha ancora molto da fare, dalla mancanza di un CAG (Centro di aggregazione giovanile) e di politiche costanti e “robuste” per aiutare nell’orientamento alla scuola e poi anche a districarsi nel mondo del lavoro. Insomma, di cose da fare, a Rovato, ce n’è. Anche le priorità che la politica si dà sono scelte, che delineano chi siamo e dove vogliamo andare. Assieme.

XII/2019

Un Natale…mezzo pieno. Come il bicchiere, che lo puoi guardare in due modi: mezzo vuoto o, appunto, mezzo pieno. Ai rovatesi auguro un Natale e un 2020 di bicchieri mezzi pieni. Ci vuole coraggio, infatti, a guardare le cose con speranza e voglia di fare meglio. Facile lasciarsi andare, e a volte i motivi possono non mancare. Ecco, io mi auguro che i rovatesi vedano presente e futuro in maniera positiva e propositiva. Che l’anno nuovo porti buone cose a tutti, e che tutti vadano alla caccia di buone cose. Con passione, voglia di fare e stare bene, assieme. Siamo di fatto già in campagna elettorale e a Rovato spuntano, dopo anni di latitanza, i simboli di tanti partiti, molti dei quali a Rovato fino a ieri non esistevano e che ora invece vengono a raccontarci/vi che saranno loro quelli giusti, magari urlando un bel “Rovato ai rovatesi”, che sembra funzionare bene, in questi tempi complessi che viviamo. Ecco, non facciamoci ingannare. Slogan e campagne elettorali passano. Problemi e opportunità restano. Mi auguro che il 2020 porti nella nostra cittadina una bella ventata di impegno civico, di passione, di competenze, di visione del futuro. Di solidarietà. Perché senza siamo tutti più soli, ricattabili. Un po’ più tristi. Come un bicchiere mezzo pieno che si guarda allo specchio e vede solo la metà vuota. BUON ANNO ROVATO!