INFORMAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ

In questi giorni la nostra consigliera Luciana Buffoli assieme al consigliere comunale pd, Angelo Bergomi, si sono interessati, dal punto di vista delle scelte amministrative, del problema sanitario che stiamo vivendo.

Consapevoli della realtà sociale rovatese, nella convinzione che azioni semplici come il rifornirsi di medicinali presso una farmacia o il fare la spesa non dovrebbero diventare un problema per nessuno, è stato chiesto all’amministrazione comunale anche di attivarsi per creare un coordinamento volto a dare aiuto ai soggetti colpiti da questa situazione, spesso anziani senza l’aiuto di una rete familiare.

Riteniamo opportuno segnalare che, a seguito di queste istanze, sulla pagina facebook Città di Rovato è stato inserito il seguente post: “ROVATO – L’Amministrazione comunale avvisa che, da qualche giorno è possibile chiamare l’ufficio Pubblica Assistenza, ai numeri di telefono 030.7713280 e 030.7713277, per coloro che, in questo particolare momento, abbiano difficoltà a soddisfare i bisogni di prima necessità (consegna farmaci a domicilio, spesa), in quanto privi di risorse proprie”.

P.S. In consiglio comunale la formale istanza volta a smuovere l’amministrazione, anche cercando di sensibilizzarla in ordine alla necessità di operare in un tavolo di lavoro congiunto per la gestione della situazione che stiamo vivendo, è stata presentata da Luciana Buffoli in condivisione con i consiglieri Elena Zoppi e Angelo Bergomi.

I / 2020

Siamo ormai gli ultimi appuntamenti di questo filo diretto tra Rovato Civica e donne e uomini della nostra comunità, viste le elezioni comunali alle porte (probabilmente maggio). Ritengo che sia nostro diritto, e dovere, concentrarci sulle idee per il presente e il futuro di Rovato, partendo quindi dai programmi delle varie forze politiche. Aldilà dei…copia e incolla, con pezzi di propaganda presi qui e là, invito tutti ad approfondire le proposte che nelle prossime settimane, anche se timidamente, le varie forze politiche e civiche metteranno in campo, e poi a confrontarli con la credibilità delle persone che dovrebbero portarle avanti. In particolare, concentriamoci su quanto si intende fare per i giovani. Su questo Rovato ha ancora molto da fare, dalla mancanza di un CAG (Centro di aggregazione giovanile) e di politiche costanti e “robuste” per aiutare nell’orientamento alla scuola e poi anche a districarsi nel mondo del lavoro. Insomma, di cose da fare, a Rovato, ce n’è. Anche le priorità che la politica si dà sono scelte, che delineano chi siamo e dove vogliamo andare. Assieme.

XII/2019

Un Natale…mezzo pieno. Come il bicchiere, che lo puoi guardare in due modi: mezzo vuoto o, appunto, mezzo pieno. Ai rovatesi auguro un Natale e un 2020 di bicchieri mezzi pieni. Ci vuole coraggio, infatti, a guardare le cose con speranza e voglia di fare meglio. Facile lasciarsi andare, e a volte i motivi possono non mancare. Ecco, io mi auguro che i rovatesi vedano presente e futuro in maniera positiva e propositiva. Che l’anno nuovo porti buone cose a tutti, e che tutti vadano alla caccia di buone cose. Con passione, voglia di fare e stare bene, assieme. Siamo di fatto già in campagna elettorale e a Rovato spuntano, dopo anni di latitanza, i simboli di tanti partiti, molti dei quali a Rovato fino a ieri non esistevano e che ora invece vengono a raccontarci/vi che saranno loro quelli giusti, magari urlando un bel “Rovato ai rovatesi”, che sembra funzionare bene, in questi tempi complessi che viviamo. Ecco, non facciamoci ingannare. Slogan e campagne elettorali passano. Problemi e opportunità restano. Mi auguro che il 2020 porti nella nostra cittadina una bella ventata di impegno civico, di passione, di competenze, di visione del futuro. Di solidarietà. Perché senza siamo tutti più soli, ricattabili. Un po’ più tristi. Come un bicchiere mezzo pieno che si guarda allo specchio e vede solo la metà vuota. BUON ANNO ROVATO!